L'AMBIENTE

IL TERRITORIO E I SUOI PROBLEMI

a cura del Dipartimento di Chimica

Noi,  studenti del dipartimento di chimica, dove abbiamo studiato anche biologia, stiamo lavorando da un anno  con il coordinamento del Dr. Adem Bekteshi, Capo Dipartimento di Chimica dell'Università. 

Il Lago di Scutari è un ecosistema molto importante, se non addirittura fondamentale per il nostro territorio. 

Dopo il 1991, anno in cui crollò il nostro "Muro di Berlino", dopo che per anni erano stati ignorati, anche per l'isolamento politico (il Lago era infatti anche zona di confine con uno stato "nemico") sono emersi i problemi del lago:

1. la presenza di forme di pesca intensiva aveva abbassato la quantità di pesce;

2. i contadini  che vivono vicino al lago  gettano nelle acque tutti i rifiuti derivanti dai concimi;

3. durante la stagione estiva  i gitanti  lasciavano i rifiuti sulle rive;

4. sulla riva orientale i contadini cominciarono ad abbandonare le colture utilizzando invece il lago come via commerciale con il Montenegro, il che ha creato con il tempo molti rifiuti.  Ricordiamo un  episodio in cui da un'imbarcazione cadde un grosso serbatoio di petrolio inquinando le acque del lago. 

5. sulla riva occidentale, invece, i cittadini di Scutari stanno costruendo locali, bar, ristoranti, con forte impatto ambientale: i rifiuti vengono sempre gettati nel lago, compresi i liquami.

Abbiamo  quindi iniziato un' attività di sensibilizzazione rispetto all'intera problematica e  a tutti i gruppi sociali coinvolti. Ma non ci siamo fermati qui: abbiamo organizzato giornate di pulizia, quindi abbiamo deciso di usare le nostre conoscenze da studenti e da futuri chimici per iniziare un'opera di controllo e monitoraggio delle qualità chimiche del nostro lago. Parte delle analisi sono state svolte nel laboratorio chimico della scuola italiana IPSIA Marcora,  Inveruno, che ringraziamo molto.

Ecco alcuni di noi durante le analisi nel nostro laboratorio.

lab2.jpg (222098 byte)                  lab3.jpg (163172 byte)